Vision & Engagement

Diverse ricerche recenti hanno dimostrato che essere inseriti in un luogo rende le nostre esperienze memorabili e significative. Inoltre, la comunicazione è fatta per gran parte di segnali non verbali non trasmissibili col solo utilizzo del canale vocale, ecco perché la videochiamata riduce spesso la profondità degli scambi comunicativi provocando un affaticamento che è stato denominato dagli studiosi “zoom fatigue”. L’engagement, di conseguenza, si può ridurre notevolmente, tanto che diversi studiosi parlano di un progressivo spostamento della centralità del lavoro nella vita delle persone.  Rischia di essere non più un fattore determinante dell’identità, ma piuttosto una contingenza legata a necessità primarie.

Questo perché:

  • La nostra memoria autobiografica è legata ai luoghi e a specifiche strutture corticali denominate neuroni GPS
  • quando le persone collaborano fisicamente insieme alcuni dei loro neuroni oscillano all’unisono e questo favorisce la loro cooperazione
  • i neuroni specchio ci aiutano a comunicare ed empatizzare con gli altri

A distanza queste strutture non si attivano o lo fanno in maniera molto ridotta; quindi le esperienze ci appaiono meno salienti ed inoltre ci sono frequenti ritardi nella comunicazione, spesso non c’è contatto visivo tra gli interlocutori e talvolta lo scambio avvienein un luogo privato e personale che fino a poco tempo fa non era adibito al lavoro.

Molti autori si sono interrogati su come costruire nuovi rituali e nuove pratiche condivise a distanza, rendendo i momenti di condivisione con il team realmente impattanti e trasformativi.

Oggi, dove il tempo dedicato alla pianificazione e all’organizzazione dell’incontro fisico viene risparmiato, si può porre l’accento su ciò che più è importante: come rendere significativa quella riunione, come fare in modo che riesca davvero a stabilire connessioni significative. Un punto chiave è interrogarsi profondamente sulla Vision e la Mission ad ogni incontro.

L’articolo“ 4 Ways You Can Give Your Remote Workforce a Sense of Togetherness” del 2020descrive 4 strategieesemplicativeadottatedalleaziende:

  1. riportare alla luce i luoghi e gli spazi raccontandosi attraverso di essi
  2. pause caffè virtuali e troup talks per riaccendere la socialità e coltivare i propri valori
  3. rendere le riunioni più interattive creando nuovi rituali e inserendo elementi di gioco per aumentare la componente esperienziale dell’incontro

FONTI

Gheno, S. (2020). Il lavoro nel post Covid-19 : tra desiderio e cambiamenti necessari Il lavoro nel post Covid-19 : tra desiderio e cambiamenti necessari. Pubblicatt., 2–16.

Riva, G., Wiederhold, B. K., &Mantovani, F. (2021). Surviving COVID-19: The Neuroscience of Smart Working and Distance Learning. Cyberpsychology, Behavior, and Social Networking, 24(2), 79–85. https://doi.org/10.1089/cyber.2021.0009

McLaren, S. (2020). 4 Ways You Can Give Your Remote Workforce a Sense of Togetherness. Retrieved May 14, 2021, from talent blog, Linkedin website: https://www.linkedin.com/business/talent/blog/talent-engagement/ways-youcanmake-remote-workers-feel-included